• Rubber Conversion

PRODUZIONE E RICICLO DEGLI PNEUMATICI: UN DIVARIO DA COLMARE

La quantità di gomma riciclata utilizzata per produrre nuovi pneumatici è ancora molto bassa. La devulcanizzazione può fornire nuovo impulso al riutilizzo.


IL MERCATO DEGLI PNEUMATICI: RIPRENDE LA CRESCITA DELL’AUTOMOTIVE

Secondo il rapporto The Future of Global Tires to 2026 pubblicato da Smithers, nel 2021 le vendite mondiali di pneumatici hanno raggiunto $ 264,0 miliardi, con un totale di 2,35 miliardi di unità prodotte: una ripresa notevole dopo il calo di 16,2 miliardi di dollari o 192 milioni di unità nel 2020, dovuta al periodo pandemico.

Si prevede che il mercato globale supererà il livello del 2019 nel 2022. La crescita futura continuerà a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 4,3% (in valore) fino al 2026; spingendo il valore globale a 325,6 miliardi di dollari (a prezzi costanti) e il volume a 2,80 miliardi di pneumatici.



ASIA PACIFICO E CINA GUIDANO LA RIPRESA DEL MERCATO

Le vendite complessive di pneumatici dipenderanno da una più ampia ripresa economica. Ciò vedrà l'aumento delle vendite di pneumatici nell'area Asia-Pacifico al ritmo più rapido soprattutto quando la Cina tornerà ai programmi di industrializzazione ed espansione economica. Ci saranno forti incrementi della domanda anche in Nord America.


PNEUMATICI SPECIALI E AD ALTE PRESTAZIONI: IL MOTORE DELLA CRESCITA

La crescita sarà più forte nel segmento degli pneumatici speciali, dove esiste anche una forte prospettiva per gli pneumatici per i motocicli, specialmente nei mercati in via di sviluppo. Nei mercato delle vetture passeggeri ci sarà una maggiore domanda di pneumatici ad alte prestazioni per autovetture e veicoli commerciali leggeri, trainata dalla crescita delle vendite di crossover utilitari (CUV), SUV e pick-up.


GLI EFFETTI SUL MERCATO DELLE MATERIE PRIME E DELLA GOMMA VERGINE

L’evoluzione del mercato si rifletterà anche negli ordini di materie prime con la domanda totale che raggiungerà 47,7 milioni di tonnellate nel 2021. Per tutto il periodo di previsione, la crescita della produzione di materiali sarà in ritardo rispetto alla crescita del volume unitario della domanda di pneumatici, poiché entreranno in vigore le iniziative di sostenibilità ed efficienza delle risorse.

Queesto guiderà anche un grande cambiamento nelle materie prime - un uso più ampio di silice altamente disperdente nei riempitivi - per soddisfare la domanda di minore resistenza al rotolamento e maggiore resistenza all'usura. Ciò penalizzerà principalmente le vendite di silice convenzionale, mentre i miglioramenti al nerofumo significano che rimarrà un riempitivo alternativo competitivo. Tendenze simili vedranno un leggero calo nell'uso della gomma naturale a favore di elastomeri sintetici ingegnerizzati.

La perdurante scarsità di materie prime crea uno scenario favorevole all’incremento dell’utilizzo di gomma riciclata, in particolare devulcanizzata, che permette la sostituzione di percentuali rilevanti di materia prima vergine.


IL MERCATO DEL RICICLO DEGLI PNEUMATICI

Negli ultimi anni, il riciclo degli pneumatici è emerso come un'industria ancillare essenziale per il settore dei trasporti e automobilistico. Il massiccio aumento della produzione di veicoli automobilistici e l'aumento delle attività manifatturiere negli ultimi due decenni hanno portato parallelamente a un aumento della consapevolezza e delle preoccupazioni ambientali associate ai sottoprodotti della produzione e ai rifiuti generati dall'industria manifatturiera automobilistica, accelerando la domanda di recupero dei pneumatici.

Il mercato del riciclo dei pneumatici è principalmente suddiviso in:

· Carburante

· Aggregati

· Pacciame

· Polvere

Si prevede che i segmenti polvere e pacciame registreranno una crescita significativa. La capacità di miscelazione della polvere di gomma con resina, asfalto e altre materie prime guiderà il mercato in modo significativo. Inoltre, la polvere di gomma è un'alternativa economica all'asfalto.

La crescente domanda di carburante derivato dagli pneumatici per le industrie del cemento stimolerà ulteriormente il mercato.


I FATTORI CHE TRAINANO LA CRESCITA DEL RICICLO DEGLI PNEUMATICI

L'industria del recupero degli pneumatici di scarto è cresciuta nell'ultimo decennio grazie a due fattori principali. Il primo sono le normative sempre più rigorose per la protezione dell'ambiente, che hanno permesso di creare questo segmento di mercato innovativo con l’obiettivo di affrontare i rischi ambientali degli pneumatici scaricati o immagazzinati illegalmente. Il secondo fattore trainante proviene dalle aziende che stanno cercando di migliorare la redditività del settore grazie ai vantaggi offerti dalla realizzazione di prodotti derivati da pneumatici di scarto.

Il rapido progresso delle tecniche e dei metodi di riciclaggio, che introducono approcci su larga scala altamente convenienti, con il minimo impatto ambientale ed emissioni ridotte, consente al mercato del riciclo degli pneumatici di raggiungere modelli di crescita sostenibili per i prossimi anni.


IL MERCATO DELLA GOMMA RICICLATA: UN VALORE ANCORA RIDOTTO


Rispetto al valore complessivo del mercato dei prodotti in gomma (475 mld USD) quello della gomma riciclata ha ancora dimensioni estremamente limitate (circa 4,5 miliardi USD). guardando ai dati sul valore complessivo del mercato della gomma riciclata da pneumatici, solo un quarto (1 mld USD) appare effettivamente destinato al riutilizzo in nuovi prodotti.

Il settore principale di riutilizzo (quasi il 70%) resta l’automotive per la produzione di nuovi pneumatici per veicoli e aerei e per la loro ricostruzione. Al secondo posto si posiziona il settore calzaturiero.


IL MERCATO DELLA GOMMA RICICLATA: TREND DI CRESCITA

Negli ultimi anni, la domanda globale di gomma riciclata è stata trainata da condizioni favorevoli normative attuate dai governi di tutto il mondo per promuovere materiali sostenibili in sostituzione della gomma vergine convenzionale e la crescente domanda di gomma riciclata da settori di uso finale come pneumatici per automobili e aerei, calzature, cinghie e tubi flessibili, ricostruzione e produzione di articoli in gomma stampata.

Il tasso di crescita di questo settore sarà il più elevato con un CAGR del 10,9% dal 2022 al 2030.

5 visualizzazioni0 commenti